Le buone pratiche della formazione: il caso di IAL Lombardia

25 ottobre 2016

Segnaliamo la positiva esperienza di Ial Lombardia che ha concluso due piani formativi multi aziendali, finanziati attraverso il Conto Formazione Aziendale. Il primo piano, dal titolo “QUALIFICARE IL PERCORSO DI CURA: AGGIORNAMENTO DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE SOCIOSANITARIO”, si è chiuso con l’erogazione di 87 corsi, 844 ore di formazione effettivamente erogate e 1587 lavoratori formati. Si è trattato di un piano complesso nella sua articolazione, al quale hanno preso parte lavoratori appartenenti a ben 33 residenze sanitarie assistenziali (R.S.A.), tutte operanti nel territorio lombardo e tutte associate ad ARLEA (Associazione regionale Lombarda Enti di Assistenza). Il secondo piano formativo dal titolo “AGGIORNAMENTO DELLE COMPETENZE DEL PERSONALE DELLE RSA LOMBARDE”, si è chiuso con l’erogazione di 28 corsi, per un totale di 270 ore di formazione e 410 dipendenti formati; anche in questo caso si è trattato di un piano multi aziendale al quale hanno preso parte 6 residenze sanitarie assistenziali. Due diverse e positive esperienze di formazione attraverso le quali i lavoratori hanno avuto l’opportunità di un effettivo arricchimento:

  • è stato garantito l’accesso alla formazione finanziata anche al personale delle strutture di piccole dimensioni, strutture che da sole non dispongono di risorse finanziarie sufficienti per realizzare i corsi e/o non possono organizzare corsi per soddisfare il fabbisogno formativo per tutte le professionalità/ruoli lavorativi presenti;
  • sono state organizzate aule con allievi proveniente da strutture diverse, convinti che il confronto tra diverse esperienze lavorative possa costituire un moltiplicatore di buone pratiche.

ARCHIVIO ARTICOLI LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE
18/06/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DEL COMUNE DI MESSINA

29/05/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: L CASO DELLE STRUTTURE SOCIO SANITARIE DELLA REGIONE LOMBARDIA

15/02/2018 LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: L’ESPERIENZA SMAT

33/01/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. CARBOIL

4/12/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. ATM Milano

31/10/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. MAR. Srl

19/06/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI MOM – MOBILITA’ DI MARCA

26/07/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO INFRATRASPORTI TORINO

19/06/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO ACQUA NOVARA VCO

15/05/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI ATENA SPA

13/03/17 – IL CASO CTM CAGLIARI

28/02/17 – IL CASO DI “ LA GARDENIA SRL”

1/02/17 – IL CASO APT GORIZIA

28/12/16 – IL CASO DI ASA SPA

26/11/16 – L’ESEMPIO DEL COMUNE DI MILITELLO DI CATANIA

26/10/16 – L’ATTIVITÀ DI ASTI SERVIZI PUBBLICI

26/10/16 – IL CASO DI ASIA NAPOLI

25/10/16 – IL CASO DI TIEMME SPA

25/10/16 – L’ESEMPIO DI SIA SRL

25/10/16 – IL CASO DI GAIA SPA