Le buone pratiche della formazione: il caso di “ La Gardenia SrL”

28 febbraio 2017

Prosegue la rubrica dedicata a “le buone pratiche della formazione”, uno spazio della nostra newsletter che periodicamente Fonservizi dedica alle aziende aderenti. Si tratta di un diario periodico nel quale annotare e dare evidenza ad esperienze di formazione alle quali aziende e lavoratori hanno preso parte grazie al riconoscimento di finanziamenti da parte del fondo. In questo numero segnaliamo la positiva esperienza di La Gardenia S.r.l.
La Gardenia s.r.l. nasce 50 anni fa per opera del Cavaliere del Lavoro Gennaro Giardino.
Fin dalla sua costituzione, ad opera dei fratelli Antonio e Luigi Giardino, si è contraddistinta per la spiccata capacità di offrire nel settore vivaistico e del giardinaggio un’elevata professionalità e competenza.
Dalle prime attività di coltivazioni agricole e piante ornamentali si è poi inserita nel settore della progettazione e manutenzione delle aree verdi distinguendosi per la spiccata capacità di offrire elevata professionalità nel settore della progettazione e manutenzione delle aree verdi e di tutte le attività ad esse connesse. Iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali come trasportatore nelle categorie 1D, 4D, 5D, 8F e 10 A Classe D, La Gardenia Srl può effettuare la raccolta e il trasporto presso impianto autorizzato di tutti i tipi di rifiuti, pericolosi e non pericolosi inclusa attività di bonifica di beni contenenti amianto effettuata sui seguenti materiali: materiali edili contenenti amianto legato in matrici cementizie o resinoidi.
Per espletare i servizi di trasporto rifiuti la Gardenia Srl dispone di un ampio parco mezzi nonché di personale altamente specializzato.
Tutti i rifiuti trasportati sono etichettati secondo la normativa vigente, e se pericolosi, vengono attuate le disposizioni previste dall’accordo europeo relativo al trasporto internazionale delle merci pericolose su strada ADR.
Dall’anno 2008 La Gardenia Srl ha acquisito il 50% della società De.Fi.Am Srl, impianto di stoccaggio e smaltimento rifiuti pericolosi e non pericolosi, liquidi e solidi, sito a Serino (AV).
La Gardenia Srl, nello specifico svolge attività di:
spazzamento meccanico, vivai, coltivazioni in serra, progettazione del verde, impiantistica, manutenzione prati e giardini, potatura alberi alto/medio fusto, consulenze tecniche.
L’azienda ha inteso utilizzare la leva formativa per migliorare la propria capacità competitiva grazie ad una maggiore consapevolezza, da parte del personale, del proprio ruolo e dei comportamenti capaci di garantire elevati standard di sicurezza durante la propria attività lavorativa.
Tra le motivazioni per lo svolgimento delle attività formative La Gardenia, annovera la volontà di perseguire il continuo miglioramento aziendale attraverso il rafforzamento e lo sviluppo del ruolo delle persone nella propria organizzazione in un’ottica di miglioramento delle performance e della qualità generale. Una adeguata consapevolezza del proprio ruolo e dell’importanza della cultura della sicurezza rappresentano dei fattori sempre più importanti per il mondo aziendale. Si ricorda che l’azienda utilizza lo strumento dei Fondi interprofessionali, nello specifico Fonservizi, dal 2013 ed è sempre stata interessata a tematiche come cultura della sicurezza in azienda, responsabilità sociale delle imprese, benessere organizzativo, team building e miglioramento della qualità del servizio. Nel dettaglio con l’avviso 1/2016 La Gardenia si è vista finanziare un piano formativo dal titolo: FORMA.GARDENIA FORMA.zione per la GARDENIA, sui temi della sicurezza in azienda.

Di seguito alcune foto che ritraggono l’attività de “La Gardenia”

foto    foto2   foto1

 

ARCHIVIO ARTICOLI LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE

4/12/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. ATM Milano

31/10/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. MAR. Srl

19/06/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI MOM – MOBILITA’ DI MARCA

26/07/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO INFRATRASPORTI TORINO

19/06/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO ACQUA NOVARA VCO

15/05/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI ATENA SPA

04/04/17 – IL CASO DI “ SETA SPA”

13/03/17 – IL CASO CTM CAGLIARI

28/02/17 – IL CASO DI ASA SPA

1/02/17 – IL CASO APT GORIZIA

28/11/16 – L’ESEMPIO DEL COMUNE DI MILITELLO DI CATANIA

26/10/16 – L’ATTIVITÀ DI ASTI SERVIZI PUBBLICI

26/10/16 – IL CASO DI ASIA NAPOLI

25/10/16 – IL CASO DI IAL LOMBARDIA

25/10/16 – IL CASO DI TIEMME SPA

25/10/16 – L’ESEMPIO DI SIA SRL

25/10/16 – IL CASO DI GAIA SPA