Le buone pratiche della formazione: il caso di ECO.LAN. Srl, GTRAS Srl, ENERGIE ECOLOGICHE Srl, N.G. Srl

10 febbraio 2021

Continua la rubrica dedicata a “le buone pratiche della formazione”, uno spazio della nostra newsletter che periodicamente Fonservizi dedica alle aziende aderenti. Si tratta di un diario nel quale annotare e dare evidenza ad esperienze di formazione alle quali aziende e lavoratori hanno preso parte grazie al riconoscimento di finanziamenti da parte del Fondo.
In questo numero segnaliamo il piano formativo codice avv012020 045 finanziato da Fonservizi attraverso l’Avviso 01_2020.
Protagoniste di questo piano settoriale dal titolo “Piano formativo per lo sviluppo di nuove forme di organizzazione del lavoro nel settore trasporti” sono 4 piccole aziende che operano nel settore della gestione dei rifiuti. In particolare il piano formativo è stato presentato da Consvip, ente accreditato per la formazione continua, per i dipendenti di ECO.LAN. Srl, GTRAS Srl, ENERGIE ECOLOGICHE Srl, N.G. Srl.
ECO LAN Srl è un’azienda con 4 dipendenti in organico e sede a Volla (NA), impegnata nel campo della raccolta, del trasporto, del recupero e dello smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non, con particolare riferimento ai materiali ferrosi e non ferrosi, ai rottami, alla carta e alla plastica.
ENERGIE ECOLOGICHE è una piccola impresa con sede a Volla (NA) specializzata nei servizi di trasporto ambientale. Le due aziende napoletane hanno sviluppato una partnership che ha garantito loro l’acquisizione di nuove commesse nel territorio provinciale, grazie ad una sinergia commerciale e ad una collaborazione dal punto di vista dell’offerta tecnica. Le due aziende hanno continuato ad erogare i propri servizi anche durante la fase emergenziale ed intendono ora utilizzare la leva formativa per consolidare le nuove modalità di organizzazione del lavoro necessarie tanto a contrastare il rischio epidemiologico quanto a rendere possibile il proprio sviluppo nel mercato.
GTRAS è un’impresa con sede a Casalnuovo (NA) impegnata in attività di trasporto e logistica, e’ un operatore specializzato nell’offerta di servizi di trasporto su ruota nel settore alimentare, sviluppando traffici per l’80% in Italia e per il restante 20% su rotte europee.
NG è una piccola impresa che appartiene alla stessa proprietà di GTRAS, con la quale collabora attivamente nei servizi di trasporto e logistica. La collaborazione tra queste due imprese ha consentito di rafforzare la capacità di intervento nel mercato, conquistando nuovi clienti e migliorando tempistica e qualità delle consegne.
Il piano formativo finanziato da Fonservizi ha l’obiettivo di rafforzare le conoscenze e le competenze
dei tecnici e degli operatori delle quattro aziende, con riferimento alle nuove esigenze e al contesto
emerso in seguito all’emergenza COVID. Le nuove procedure e le nuove modalità di organizzazione del lavoro, rese necessarie dal rischio epidemico, vanno ora consolidate grazie alla formazione. Si tratta di rafforzare, innanzitutto, le procedure operative per la prevenzione e il contrasto del rischio bordo dei mezzi di trasporto ed insistere su una serie di aspetti centrali per la competitività: la
comunicazione con i clienti, il trattamento dei dati e la privacy, la programmazione e la gestione dei servizi di mobilità e le procedure di sanificazione.
Nel complesso il piano formativo prevede lo sviluppo di 5 azioni formative:
– Procedure operative di prevenzione, contrasto e controllo del rischio COVID in azienda, nei cantieri e a bordo dei mezzi di trasporto (46 ore);
– Comunicare efficacemente durante l’epoca del COVID (24 ore)
– Il trattamento dei dati personali nella fase post emergenza COVID (8 ore)
– Gestire la mobilità e I servizi per i clienti nella fase post emergenza COVID (16 ore)
– Pulizia e sanificazione- Covid 19 (4 ore)
Tutte le attività previste nel piano formativo concorrono a determinare non solo un proficuo aggiornamento delle competenze dei lavoratori coinvolti ma a favorire una fase di adattamento alle nuove dinamiche dettate dalla pandemia che presuppone un progetto di lungo periodo e una rivisitazione più ampia e generale delle attività di gestione.
Attualmente il piano formativo è in corso di svolgimento e nonostante il delicato momento storico che sta vivendo il nostro paese, il personale ha manifestato interesse per le iniziative formative in programma, determinando uno sviluppo degli esiti attesi in linea con quanto definito in fase di progettazione e sviluppando nel personale coinvolto una maggiore consapevolezza del valore aggiunto della formazione, sia in termini di competenze acquisite che in termini di impatto sugli utenti finali fruitori dei servizi.

Questo articolo è stato redatto con il contributo della Dott.ssa Lia Fiore, responsabile del piano formativo presentato da Consvip S.r.l.

ARCHIVIO ARTICOLI LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE
11/03/21 – Le buone pratiche della formazione: il caso di Talete S.p.A.

22/01/21 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI CASA DI CURA LUIGI COBELLIS SRL, MERIDIAL SRL, DIALISI TIRRENO SRL, ISTITUTO DI RADIOLOGIA E MEDICINA NUCLEARE SRL

14/12/20 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI ATOMTECH SRL, BASIC SRL E PHILMARK INFORMATICA SPA

17/11/20 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI MARIA CECILIA HOSPITAL

15/10/20 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI METALSUN SRL

15/09/20 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI FIUMICINO TRIBUTI S.P.A.

22/07/20 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DELLE SCUOLE CAMPANE

09/06/20 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DOTTOR SORRISO ONLUS

04/05/20 LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI EURO.MED., FA.MA. SOC.COOP.SOC. E LA PERGOLA SOC.COOP.SOC.

08/04/20 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI CASA SPA, SPES S.C.R.L., APES S.C.P.A. E SOCIETA’ RISORSE SO.RI. SPA

11/03/2020 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI VILLA TORRI HOSPITAL

22/03/19 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI SANTA MARIA DEL CASTELLO ONLUS

27/02/19 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: CONSORZIO PRODEST

24/01/19 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI ACSM AGAM SPA

18/12/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI A.AM.P.S. LIVORNO

20/11/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI C.T.I. A.T.I. GRUPPO A.IR. S.P.A.

18/06/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DEL COMUNE DI MESSINA

29/05/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: L CASO DELLE STRUTTURE SOCIO SANITARIE DELLA REGIONE LOMBARDIA

15/02/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: L’ESPERIENZA SMAT

31/01/18 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. CARBOIL

4/12/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. ATM Milano

31/10/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI DI. MAR. Srl

19/06/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI MOM – MOBILITA’ DI MARCA

26/07/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI INFRATRASPORTI TORINO

19/06/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI ACQUA NOVARA VCO

15/05/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO ATENA SpA

4/04/17 – LE BUONE PRATICHE DELLA FORMAZIONE: IL CASO DI SETA SpA

13/03/17 – IL CASO CTM CAGLIARI

28/02/17 – IL CASO DI “ LA GARDENIA SRL”

1/02/17 – IL CASO APT GORIZIA

28/12/16 – IL CASO DI ASA SPA

28/11/16 – L’ESEMPIO DEL COMUNE DI MILITELLO DI CATANIA

26/10/16 – L’ATTIVITÀ DI ASTI SERVIZI PUBBLICI

26/10/16 – IL CASO DI ASIA NAPOLI

25/10/16 – IL CASO DI IAL LOMBARDIA

25/10/16 – IL CASO DI TIEMME SPA

25/10/16 – L’ESEMPIO DI SIA SRL

25/10/16 – IL CASO DI GAIA SPA